Vasca da bagno con arredi integrati

Vasca da bagno della Neorest di Toto

Al giorno d’oggi le case sono sempre più piccole e la mancanza di spazi si fa sempre più pressante in ogni frangente: sovente poi, sono proprio le stanze cosiddette di “servizio”, come il bagno e la cucina, a farne le spese ed a venir maggiormente penalizzate

Al giorno d’oggi le case sono sempre più piccole e la mancanza di spazi si fa sempre più pressante in ogni frangente: sovente poi, sono proprio le stanze cosiddette di “servizio”, come il bagno e la cucina, a farne le spese ed a venir maggiormente penalizzate, dato che comunque non si tratta di locali di rappresentanza atti a ricever ospiti e dunque nei quali si è disposti anche a rinunciare a qualche comodità per poter avere più metri quadri a disposizione altrove.

Per queste ragioni molto spesso nelle abitazioni moderne si finisce addirittura con il rinunciare alla presenza di una vasca da bagno, dato che si tratta effettivamente di un elemento piuttosto ingombrante ed al contempo non assolutamente indispensabile, che può essere facilmente sostituito da una doccia ottenendo un notevole recupero di spazio utile.

Se però non si ha alcuna intenzione di esimersi dall’avere una vasca nel proprio bagno e non si vuole neppure scendere a compromessi optando per una di quelle “a sedere” o comunque dalle dimensioni minimal, vi è solo un’altra strada percorribile per riuscire ad ottimizzare gli spazi fino all’ultimo centimetro disponibile ovvero quella di optare per una vasca con arredi integrati, che consente di rendere il nostro bagno assolutamente pratico, funzionale e superaccessoriato.

La vasche da bagno con arredi integrati sono generalmente studiate per abitazioni moderne ed hanno un design assolutamente contemporaneo, caratterizzato da linee essenziali spesso associate all’impiego di materiali di rivestimento particolati come il legno o il cristallo; si tratta ovviamente di vasche non da incasso, ma cosiddette “freestanding”, piuttosto che “pannellate” ovvero dove, a seconda della posizione in cui vengono installate, tutti i lati, oppure più spesso due (uno corto ed uno lungo), ma anche uno oppure tre lati sono rivestiti con materiali diversi da quelli con cui è realizzata la vasca vera e propria.

Indipendentemente da quante scaffalature, ripiani e cassetti possa offrire la nostra vasca da bagno si potrebbe quasi dire che in questo caso essa assume il ruolo di un vero e proprio elemento d’arredo (al pari di una libreria o di un mobile del soggiorno, tanto che a volte da alcuni designer proprio con questo intento è stata ideata!) che, specie se coordinata con armadietti, pensili, mensole, specchi e lavabi, permette di ottenere anche in bagno un ambiente d’effetto, davvero unico, assolutamente moderno, accattivante e particolare, ma al contempo anche pratico e funzionale, che nulla ha da invidiare ad altre stanze ritenute più “nobili”, come il living o la camera da letto, tanto che amerete trascorrere in bagno lunghi e piacevoli momenti di relax.

Tra le vasche con arredi integrati dalle dimensioni standard annoveriamo ad esempio quella creata da Franco Bertoli della Linea Mode: un monoblocco essenziale e rigoroso, semplice ed elegante, dalle linee geometriche squadrate, dotata di un piccolo e discreto miscelatore, anch’esso lineare e dal design contemporaneo, di comandi a bordo vasca in grado di attivare diverse funzioni e di uno spazio “di testa”, configurato da due capienti ripiani che consentono di riporre in ordine ed a vista tutto ci che ci può servire, dalle salviette, al bagnoschiuma, dallo shampoo,alle creme, agli olii essenziali e quant’altro si desideri.

Se in alcuni frangenti le vasche da bagno con arredi integrati sono state ideate, come già detto, proprio allo scopo di ottimizzare gli spazi rendendoli funzionali al massimo delle loro potenzialità, vi sono poi al contrario alcuni modelli di vasche di questo tipo che nascono con il preciso intento di diventare esse stesse veri elementi d’arredo e non certo per far “risparmiare spazio”.

In questi casi solitamente si tratta di vasche freestanding dalle dimensioni importanti, certamente funzionali ma soprattutto appariscenti e spettacolari, da inserire a pieno titolo a centro stanza e dunque per installare le quali è obbligatorio disporre di ambienti ampi, con molto spazio e l’atmosfera adatta, nonché delle necessarie predisposizioni impiantistiche. Anche di questa tipologia di vasche ne esistono in commercio molti modelli diversi, che si distinguono gli uni dagli altri per dimensioni, forma, dotazioni e tipologia di arredi che le integrano.

Una vasca da bagno innovativa, particolare e dal design accattivante, è quella proposta da Rexa Design (http://www.rexadesign.it/collezioni/unico/) con Egg, la cui forma ricorda un po’ quella di un uovo (come d’altra parte suggerisce il nome stesso) e che si presenta come semplicemente appoggiata su una libreria attrezzata con vani a giorno, quasi vi fosse incastonata. L’idea è davvero semplice e senza fronzoli, così come le forme che la compongono, ma il materiale utilizzato è rivoluzionario (si tratta infatti di una vasca stampata in Korakril che può essere realizzata in svariate colorazioni)Soluzione alternativa per la vasca SwimC realizzata con perimetro in legno rovere moro.

 

Il contrasto tra bordo ed esterno la rende un oggetto dal carattere forte. SwimC è adattabile ai rubinetti bordo vasca delle serie proposte da Boffi ed il risultato finale è di grande effetto, tanto che Egg si presta alla perfezione anche ad essere inserita in ambienti diversi dal bagno ed evoca indubbiamente l’idea di relax; cosa ci può essere infatti di più rilassante che leggere un buon libro immersi in un caldo bagno?

 

Anch’essa ideata per assumere una posizione di rilievo e superaccessoriata, non solo con arredi integrati, ma anche con poggiatesta, luci soffuse a Led che creano atmosfere uniche e con la tecnologia Hydrohands che prevede il riscaldamento dell’acqua e varie tipologie di getti e massaggi, è la vasca da bagno della Neorest di Toto (http://it.toto.com/), disponibile in varie misure sia per una che per due persone, che in due colorazioni, ovvero in bianco piuttosto che in nero, entrambi traslucidi.

Neorest può essere configurata in vari modi e come meglio si crede, alla vasca poi si accede da gradini, rifiniti con eleganti profili metallici, la cui pedata risulta apribile a ribalta offrendo così preziosi vani portaoggetti in cui poter riporre ciò che si preferisce lontano da occhi indiscreti.

 

Vi sono poi alcuni modelli disponibili sia nella versione da incasso pannellata che per l’installazione freestanding come ad esempio la vasca SwimC di Boffi, che a seconda delle esigenze e dello spazio di cui ciascuno dispone può assumere varie configurazioni tutte assolutamente personalizzabili per una vasca davvero “su misura” da creare a propria immagine, assecondano ogni desiderio.

Non solo infatti vi sono rivestimenti esterni disponibili su uno o su tutti i lati, ma questi possono essere attrezzati come meglio si crede con cassetti o ripiani e realizzati in svariate finiture (in vetro o in legno, in essenza o laccato) e colorazioni, si può inoltre contare su lunghezze e profondità di vasca variabili (dove le prime vanno da 180 a 220 cm e le seconde da 82 a 125) per cui con lo stesso sistema si potrà ottenere una vasca molto discreta e dalle dimensioni classiche, da inserire in un qualunque comunissimo bagno, piuttosto che un’ampia vasca freestanding, pronta ad occupare un posto di riguardo in una super accessoriata stanza da letto di tendenza.

Disponibile in diverse configurazioni ed in vaie finiture anche la vasca Origami di Stocco (http://www.stocco.it/homepage_ita.php), che può essere attrezzata con contenitori e ripiani: fa parte della linea 120Più Cristalplant che offre tantissimi elementi tutti realizzati nel medesimo materiale traslucente in modo da poter arredare il proprio bagno in tutta libertà e comporlo come più ci aggrada anche in funzione delle proprie necessità.

Insomma anche nel campo delle vasche da bagno con arredi integrati le possibilità proposte dal mercato sono davvero tantissime, tutte a loro modo valide ed interessanti, starà a ciascuno trovare quella che maggiormente fa al caso proprio in base ai gusti, alle esigenze e allo spazio di cui ciascuno dispone e non è assolutamente detto che chi non può permettersi una grande vasca a freestanding debba rinunciare all’idea di una vasca moderna che dispone di spazi per riporre ed organizzare le proprie cose perché come abbiamo visto ve ne sono molte anche di dimensioni assolutamente standard!