Specchi del bagno, ecco come orientarsi tra i vari modelli

All’interno di ogni abitazione c’è sempre un luogo in cui gli specchi non possono di certo mancare. Per antonomasia, quel luogo corrisponde al bagno. Un ambiente della casa in cui c’è la necessità di lavarsi, ma anche di pettinarsi, radersi oppure truccarsi: insomma, dove c’è un grande bisogno di specchi.

Non bisogna sottovalutare, però, d’altro canto, il lato estetico che ogni specchio riesce a garantire. Dimenticate per un attimo la loro valenza funzionale e provate a pensarli come se fossero dei veri e propri arredi. Di conseguenza, anche la loro scelta non deve avvenire sempre in base solo alla praticità, ma seguendo lo stile che denota l’intera abitazione.

Gli specchi del bagno si possono trovare in qualsiasi forma e dimensione sul mercato attualmente. Anche del medesimo modello, ce ne sono sempre due o tre versioni che differiscono in relazione alle dimensioni. Altre volte si può scegliere di puntare su degli specchi che sono stati realizzati su misura da un’azienda in base alle indicazioni del singolo cliente.

È chiaro che possono essere tanto diverse anche le forme: si va dai tipici e tradizionali specchi che presentano una forma rotonda, fino ad arrivare a quelli rettangolari e pure quelli quadrati. Nel corso degli ultimi stanno diventando di tendenza anche gli specchi caratterizzati da delle asimmetrie del tutto particolari. Diversi modelli, inoltre, presentano un’integrazione con degli specchi ingranditori.