Come scegliere i sanitari in base all’estetica ed al materiale

Bagno moderno con vasca bianca in corian e rubinetteria a muro

Oggi in commercio esistono davvero un’infinità di prodotti differenti per cui non sarà difficile trovare esattamente quello che desideriamo

In generale quando si parla di arredo ed interior design, sia che si tratti di scegliere il divano perfetto per il nostro salotto, piuttosto che una semplice lampada in camera, o ancora la doccia o la vasca più giuste da inserire nel bagno non si può mai prescindere dall’effettuare delle considerazioni estetiche in merito, che a partire dalla scelta dello stile che riteniamo a noi più congeniale, coinvolgano linee, materiali, texture, finiture, colorazioni e quant’altro possa concorrere a determinare la buona riuscita “visiva” del tutto.

D’altro canto mai come in architettura d’interni è valido il detto che “anche l’occhio vuole la sua parte”! Ovvio poi che vi sono frangenti in cui l’esteriorità conta più di ogni altra cosa ed ambiti in cui questa investe comunque un ruolo importante ma non può prescindere da valutazioni di natura differente di tipo più pratico e funzionale.

Nel progettare ex novo o nel ristrutturare un bagno in effetti non è possibile non tener conto innanzitutto dello spazio di cui si dispone e della conformazione dello stesso il tutto in relazione alle proprie esigenze organizzative ed alle proprie preferenze, ma al contempo non ci si può di certo permettere di lasciare che sia il caso o il responsabile dell’impresa di costruzioni di turno a fare le necessarie valutazioni in merito.

Bagno in stile Vintage

Chiariti i limiti ed i vincoli che il nostro ambiente necessariamente ci pone, ciascuno di noi ha comunque in testa un’idea ben precisa di cosa gli piace e cosa invece proprio non corrisponde ai propri gusti, per cui una volta stabiliti quali saranno gli elementi che comporranno il nostro bagno, la loro disposizione nello spazio e all’incirca le dimensioni che dovranno avere, bisognerà dedicarsi alla ricerca dei singoli pezzi, potendo optare per elementi tutti in coordinato piuttosto che acquistando prodotti di linee differenti, avendo comunque l’accortezza di creare un insieme armonico e ben strutturato.

Peraltro oggi come oggi in commercio esistono davvero un’infinità di prodotti differenti per cui non sarà difficile trovare esattamente quello che desideriamo, nello stile che maggiormente ci attira ed al contempo delle misure e della geometria che fa al caso nostro.

Ovvio che se ci si trova a dover sistemare un bagno dalle dimensioni davvero minimal sarà inutile soffermarsi a guardare spettacolari vasche da bagno freestanding, ampie cabine doccia e lavabi doppi o extralarge; detto questo però anche tra i sanitari più compatti ve ne sono di spiccatamente classici piuttosto che di molto moderni, così come alcuni sono caratterizzati da forme tondeggianti mentre altri sono decisamente squadrati, taluni bianchi, altri colorati o persino decorati.

Insomma le variabili che entrano in gioco nella scelta sono sempre davvero molte e per ottenere un risultato perfetto vanno tutte affrontate con la stessa cura: vediamo dunque in breve di riassumerle ed esaminarle una per una per comprendere come procedere, una volta che ovviamente ci siano ben chiari i prerequisiti di ordine pratico e tecnico.

Bagno moderno azzurro con inserti in mosaico

La prima discriminante estetica è di carattere assolutamente generale: bisogna innanzitutto capire quale è lo stile che ci è più congeniale ed in base a questo muoversi di conseguenza, sebbene comunque dire, ad esempio, che si desidera un ambiente moderno piuttosto che classico non risolve in alcun modo la questione, ma comunque è un inizio che serve ad escludere alcune tipologie di prodotti e a concentrarsi su altri.

A tal proposito, a titolo puramente indicativo si può affermare che i sanitari sospesi sono un must per i bagni arredati in stile moderno, mentre per ambientazioni più classiche e tradizionali, siano esse raffinate, eleganti e retró o piuttosto più semplici ed ispirate al rustico o al country, in tutti i casi si prediligono invece elementi d’appoggio.

Anche le linee che caratterizzano i singoli elementi e le loro dimensioni sono nettamente differenti a seconda dello stile scelto e dipendono in larga misura da questo: i sanitari contemporanei sono molto semplici ed essenziali ed in genere hanno dimensioni piuttosto ridotte, o in alternativa molto più grandi del normale, mentre al contrario i sanitari di ispirazione classica hanno dimensioni standard e sono piuttosto tondeggianti, anche se magari con contorni sporgenti e bordature decorative.

Ad onor del vero va detto che qualora si desideri creare un atmosfera prettamente contemporanea le variabili in gioco saranno molte di più: in commercio infatti vi sono una miriade di soluzioni diversissime di questo tipo alcune più stravaganti ed altre meno; talune molto rigorose dalle linee nette e spigolose, ispirate al cubo (o eventualmente anche a parallelepipedi a base quadrata o persino triangolare) ed altre al contrario morbide e sinuose più simili alla sfera o piuttosto irregolari.

Bagno moderno con inserti in mosaico rosso

Una cosa poi è parlare di wc e bidet ed un’altra invece di vasche da bagno o lavabi che consentono ancora una personalizzazione più ampia, entrando in gioco nella scelta una moltitudini di variabili tipologiche e dimensionali senza eguali!

Inoltre se normalmente pensando ai sanitari non possiamo esimerci dall’immaginarli realizzati in materiale ceramico, ovviamente di un bianco splendente, è venuto il momento di ricrederci e di prendere in seria considerazione tutte le alternative che il mercato è oggi in grado di proporci, sia per ció che concerne i materiali che per quanto riguarda le finiture e colorazioni.

Per farlo però bisogna innanzitutto fare un distinguo a seconda del tipo di elemento che stiamo valutando: mentre lavabi e vasche anche in tal caso offrono davvero un’infinità di possibilità diverse, per wc, bidet e piatti doccia in genere si possono valutare delle alternative, ma queste sono senz’altro di meno, sebbene anche questi prodotti possano essere realizzati con materiali e modalità differenti da quelle più classiche e che siamo soliti vedere.

Wc e bidet sempre più spesso vengono prodotti con l’ausilio di materiali compositi innovativi che sovente da un punto di vista estetico ricordano in maniera impressionante la ceramica (che per questo tipo di elementi rimane comunque l’alternativa più comune ed utilizzata), ma che garantiscono prestazioni migliori, maggior durabilità e soprattutto maggior libertà espressiva per i designer di turno; talvolta poi però anche per wc e bidet si impiegano il legno, il vetro, l’acciaio, magari solo per realizzare piccole porzioni dei singoli elementi.

Vasca da bagno effetto legno

Per le vasche da bagno invece oggi si prediligono i materiale sintetici, anche di questi però ve né un’ampia gamma: dall’acrilico, al quaryl fino al toplax; tra gli elementi più tradizionali troviamo invece le vasche smaltate prodotte in ghisa o in acciaio, vetroresina o ceramica e vi è poi tutta una famiglia di materiali più particolari che vengono impiegati per la realizzazione di vasche da bagno di lusso, molto spettacolari e d’effetto: tra questi troviamo il legno, la pietra, l’acciaio inox, il rame, il vetro, e tantissimi materiali più tecnologici e di ultima generazione, come il corian o il durat, che sono visivamente molto accattivanti e che consentono di forgiare elementi dalle forme molto particolari.

Per quanto riguarda invece i lavabi, soprattutto se si parla di elementi particolari e d’arredo, le possibilità sono davvero tantissime: che vanno anche in questo caso dalla ceramica, passando per tutti i materiali compositi più innovativi (come quelli già richiamati, ovvero il corian, il tecnoril, il cristalplant, il whitecryl e tanti altri ancora, con nomi differenti anche a seconda del produttore che li impiega e della sua specifica formula brevettata), fino al cristallo (trasparente o colorato), alle materie plastiche, all’acciaio inox, al rame o a materie più naturali come il legno e la pietra.

Per ció che concerne invece le colorazioni “alternative” al bianco oggi è possibile trovare qualunque tipo di elemento creato in tinte diverse, più o meno accese e più o meno eccentriche a seconda dei casi; forse l’oggetto che di presta meno a varianti di questo tipo è il piatto doccia, anche perché effettivamente la sua visibilità, trattandosi di una superficie di calpestio, è piuttosto limitata e la cosa che cattura maggiormente lo sguardo (e su cui dunque maggiormente si concentrano i nostri sforzi) è invece il suo corrispettivo in alzato, ovvero il box doccia.

Vasca da bagno in stile classico

Mentre wc, bidet ed in particolar modo vasche e lavabi d’arredo si trovano realizzati non solo in tonalità differenti dal bianco, che a partire dal nero, spaziano dal beige al crema, alle tonalità pastello, per approdare poi a tinte forti e accese, persino fluo, molto moderne e di grande impatto, ma anche elementi variamente decorati con motivi moderni o classici, geometrici, piuttosto che floreali o animalier.

In tutti i casi bisogna tener presente che la scelta dei sanitari più adatti è solo una parte, certamente fondamentale, di un lavoro molto più ampio e complesso che, a partire dalla definizione degli elementi di contorno, come pavimentazione e rivestimenti, fino alla scelta degli arredi veri e propri (mobili, pensili, mensole e quant’altro), delle rubinetterie, nonché ovviamente di tutti i vari complementi d’arredo che compongono un locale di questo tipo (dai porta asciugamani, allo scopino del wc; dallo specchio fino alla bilancia ed al porta spazzolino o al portarotolo), concorre alla realizzazione del bagno dei nostri sogni.

Inutile scegliere una vasca spettacolare o un lavabo d’arredo super costoso se poi ciò che gli sta attorno non è in grado di valorizzarlo: certo, i sanitari sono fondamentali in un bagno, essendone i protagonisti indiscussi, ma comunque davvero nulla può essere lasciato al caso, perché a volte sono proprio i dettagli a fare la differenza, per questo ogni scelta va ben ponderata ed ogni cosa va coordinata con le altre con gusto e cura, solo in questo modo riusciremo a fare un buon lavoro che ci consentirà di godere a pieno i nostri momenti di relax, magari immersi in un bel bagno caldo e pieno di schiuma profumata!

CONDIVIDI
Articolo precedenteStickers per il Bagno
Prossimo articoloBagno rustico