Docce angolari, non sempre sono di ridotte dimensioni

Docce angolari

Capita spesso e volentieri di aver intenzione di installare, all’interno del proprio bagno, delle docce angolari. Si tratta di soluzioni che, nella maggior parte dei casi, presentano dimensioni molto contenute, ma non sempre e per forza sono così. Ci sono anche dei modelli di box doccia dalla forma semicircolare con delle forme tipicamente tondeggianti, che rappresentano la soluzione ideale per tutte quelle docce angolari che sono molto raffinate, ma al contempo non occupano troppo spazio nell’ambiente del bagno.

All’interno della categoria dei box doccia semicircolari, tra i modelli maggiormente diffusi troviamo indubbiamente le docce angolari, che sono estremamente richieste soprattutto in tutti quei bagni che presentano delle dimensioni decisamente contenute. Insomma, vanno di moda soprattutto quando c’è poco spazio a disposizione.

Uno dei vantaggi di puntare sulle docce angolari è certamente quello di avere un ingombro decisamente più basso in confronto a quanto avviene con i box doccia che presentano delle linee squadrate. Non solo, dato che le forme tipicamente tondeggianti sono perfette per realizzare un ambiente bagno che presenti uno stile nettamente più leggero.

Le misure maggiormente diffuse per quanto concerne le docce angolari sono comprese tra 80 e 90 centimetri, ma ci sono dei modelli che si caratterizzano anche per avere un lato da circa 60-70 centimetri. Le dimensioni, in sostanza, sono praticamente le stesse rispetto a quelle dei correlati piatti doccia.

Piuttosto di frequente la struttura delle docce angolari si caratterizza per prevedere la presenza di due ante fisse ai lati, che hanno una larghezza più bassa, così come di almeno un’anta centrale per l’apertura, con una larghezza maggiore. Ci sono anche diversi modelli che sono dotati di un’anta d’apertura che viene collocata con uno sviluppo angolare ed un’unica anta fissa.

Come si apre la porta di queste docce angolari? Nella maggior parte dei casi sono a battente e può essere singola oppure doppia, così come cambia pure lo scorrimento. Una scelta ottimale, dal momento che raggiungere l’obiettivo di risparmiare ancora più spazio all’interno di tale ambiente.

Esattamente come tanti altri modelli, anche le docce angolari possono contare sulla presenza di un telaio, così come di specifici profili, che sono caratterizzati da uno spessore diversa. La finitura può essere colorata oppure cromata. Gran parte delle varie lastre che vengono impiegate anche per le docce angolari vengono create usando il vetro trasparente, ma ci sono anche opzioni tra cui scegliere, come ad esempio i vetri satinati oppure i vetri serigrafati, che sono certamente più impattanti a livelli stilistico.