Portasapone, un accessorio indispensabile per ogni bagno

portasapone

Spesso non si pensa a quale importanza possano avere i dettagli all’interno di una casa. Ebbene. Soprattutto in determinati ambienti, come ad esempio il bagno, possono rivestire un ruolo veramente fondamentale. E uno degli elementi a cui non si è soliti prestare grande attenzione, ma che in realtà è veramente d’impatto, è il portasapone.

L’importanza del portasapone

Sì, avete capito benissimo. Può sembrare all’apparenza strano, ma la scelta di un portasapone può essere molto importante in un bagno. Dopo aver comprato il lavabo, infatti, la prima cosa da fare è quella di scegliere un portasapone adatto. È bene sottolineare come non si tratti unicamente di un oggetto da lasciare in bella vista, ma di un accessorio di notevole utilità.

Le due forme più diffuse

Spesso e volentieri si punta su un portasapone dalla forma classica, ovvero quella che replica le dimensioni di una saponetta. Nel corso degli ultimi anni, però, si è notevolmente diffusa anche la versione dispenser/flacone, da riempire con il sapone liquido.

Dove si deve collocare

È chiaro come il portasapone debba essere collocato in un punto strategico, visto che essere usato con facilità e comodità: quindi, è bene piazzarlo sempre nei pressi del rubinetto del lavabo. Tutte e due le tipologie di portasapone si possono collocare proprio sul bordo del lavabo, o comunque deve essere semplice da spostare.

Fissarlo alla parete o no?

In alternativa, si può provvedere al fissaggio di questo accessorio alla parete, utilizzando una placca con dei tasselli, oppure in alternativa si può optare per una ventosa. Per quanto riguarda il materiale che viene utilizzato per la costruzione, spesso e volentieri si punta su vetro, ceramica, resina, metallo, plastica.

Tanti modelli

In commercio, ormai, ce ne sono veramente tantissimi modelli. Se ne trovano colorati, oppure con uno stile esattamente all’opposto, così come con forme più geometriche e lineari, mentre in altri casi presentano rotondità più evidenti. Ad ogni modo, un aspetto da tenere in considerazione, oltre all’estetica, è certamente la praticità.

Scelta estetica e non solo

Infatti, è bene scegliere un portasapone che si collochi alla perfezione nel bagno da un profilo stilistico, ma che sia anche decisamente semplice da pulire. Infatti, può capitare piuttosto di frequente di notare la presenza di residui di sapone sulla superficie tutte quelle volte in cui ci si lava le mani. Dal punto di vista estetico, meglio scegliere un modello che si possa coordinare con il portaspazzolini, così come con il portarotolo relativo alla carta igienica.