Accessori

Accessori del bagno: dispenser sapone, porta spazzolini, porta saponetta, porta biancheria...

Con il termine accessori intendiamo tutti quegli oggetti che servono a facilitarci la vita e ad arredare il bagno

Un bagno si distingue dagli altri locali domestici per la sua funzione precipua, che si rende palese grazie alla presenza dei sanitari, che ovviamente sono gli elementi principali e di maggior spicco, nonché quelli davvero indispensabili in un ambiente di questo tipo; ma per dare forma, colore, carattere e personalità al tutto, nonché per renderlo veramente fruibile e funzionale è assolutamente necessario prevedere tutta una serie di accessori e complementi di vario tipo, che vanno scelti con intelligenza e gusto, nella giusta misura, considerando le esigenze del singolo ed anche seguendo un chiaro filo conduttore.

Con il termine accessori in generale si indicano tutti quegli oggetti che, come ben si evince dal vocabolo stesso, sono appunto ritenuti “accessori”, “superflui”; in pratica vengono racchiuse in questa categoria tutte le cose non  assolutamente indispensabili, delle quali dunque teoricamente si potrebbe anche fare a meno, ma che comunque concorrono a facilitarci la vita, nonché ad arredare gli ambienti.

Accessori bagno: specchio tondo; dispenser sapone, porta spazzolini e porta saponetta; porta asciugamani.

 

In realtà, in special modo in bagno, molte di quelle cose che definiamo accessorie, tali in realtà non sono perché senza davvero non sapremmo come fare: pensiamo ad esempio ad un bagno privo di mensole o di mobiletti, dove metteremmo lo shampoo, il bagnoschiuma, gli spazzolini, il rasoio, le creme, i profumi e quant’altro? Di sicuro poi, in nessun caso, potremmo esimerci dall’avere almeno uno specchio all’interno del bagno, per guardarci mentre ci prepariamo, ci trucchiamo o ci pettiniamo; credo proprio che, senza, chiunque si sentirebbe perso (persino i meno vanitosi); in generale la posizione più comune per questo tipo di elementi è quella al di sopra del lavabo, in modo tale da potersi vedere quando ci si fa la barba o ci si lava e poter controllare il proprio aspetto.

Comunque in genere, se ci fermiamo un attimo a riflettere, ciascuno di noi come prima cosa alla mattina andando in bagno butta un occhio allo specchio e lo stesso, a maggior ragione e con più cura, fa appena ha terminato di “prepararsi”, prima di decretare di essere perfettamente a posto, pronto ad uscire di casa e a farsi vedere da tutti. Ma molti altri sono gli accessori bagno davvero utili e dei quali difficilmente potremmo privarci: che dire ad esempio di tutti quegli accessori che servono ad appendervi o ad appoggiarvi qualcosa.

Tra questi troviamo i porta salviette, da abbinare al lavabo o al bidet, o gli appendini da affiancare alla doccia o alla vasca, se non ci fossero dove appoggeremmo gli asciugamani e dove appenderemmo gli accappatoi? In bagno poi per appendere i tessili sovente si utilizzano anche i cosiddetti scaldasalviette, il cui scopo precipuo in realtà sarebbe quello di riscaldare l’ambiente, oltre ovviamente agli asciugamani ed agli accappatoi, che una volta utilizzati se posizionati su uno scaldasalviette acceso torneranno presto asciutti anche in pieno inverno; con il passare del tempo però questi elementi hanno sempre più assunto anche un ruolo estetico di primaria importanza, tanto che il loro aspetto, la loro finitura e il loro colore sono fattori primari che guidano la scelta verso un prodotto piuttosto che un altro.

Porta scopino e porta rotolo per WC

Per non parlare poi del porta scopino del water, che serve a tenere il wc sempre pulito, o del portarotolo per la carta igienica: quando andiamo a casa di qualcuno che non lo possiede e troviamo il rotolo appoggiato da qualche parte (tipicamente sul bidet, su un calorifero) la prima impressione che abbiamo è quella di un ambiente un po’ trascurato e sciatto, quanto meno poco funzionale: eppure basta davvero poco per rendere il tutto migliore, perché dare una brutta impressione di sé, quando magari si è speso molto tempo, denaro ed energie per creare un bel bagno?

Lo stesso discorso si può replicare per quanto riguarda saponi e shampoo che possono essere ospitati da appositi contenitori e ripiani, magari da coordinare con porta spazzolini e porta spazzole, oppure possono essere “buttati” lì in qualche maniera sul bordo del lavabo, del bidet e della vasca.

Tra i tanti un altro elemento utilissimo in bagno è il “tappetino”, generalmente posizionato davanti all’ingresso del box doccia o di fronte alla vasca da bagno per far in modo di non bagnare ovunque quando si esce dal’acqua non appena terminato di lavarsi ed anche per non scivolare appoggiando i piedi umidi sul pavimento, rischiando rovinose e pericolose cadute accidentali.

Anche in questo caso le scelte possono essere di vario tipo sia per ciò che concerne le dimensioni e la forma del tappeto, che per quanto riguarda i colori ed i materiali che lo contraddistinguono, il tutto ovviamente andrà valutato in virtù dello spazio a disposizione e con un occhio di riguardo.

Si può anche scegliere di cambiare spesso il tappetino coordinandolo con gli asciugamani, oppure si può fare una scelta un po’ più “duratura” e optare per qualcosa che si abbini con le tende (qualora ovviamente queste vi siano, perché non tutti i bagni, purtroppo, sono dotati di finestra!); nei bagni dalle dimensioni maggiori si può poi decidere di utilizzare un secondo tappetino, uguale al primo, ma magari di dimensioni diverse, da posizionare al di sotto del lavabo.

Bagno con grande tappeto rosso

 

Di certo, come appena dimostrato, gli accessori da bagno sono tutt’altro che superflui; essi però non solo svolgono importantissime funzioni e ci aiutano a razionalizzare ed organizzare gli spazi, facendo in modo che tutto risulti ordinato e facile da trovare all’occorrenza, perché dislocato al proprio posto, ma concorrono in maniera preponderante a dar vita all’ambiente bagno, caratterizzandolo, arredandolo e dandogli vita e personalità.

Gli accessori non devono essere né troppi né troppo pochi; tutto va ben commisurato nella quantità e nelle dimensioni, la scelta dei vari elementi va curata fin nel più piccolo dettaglio, in modo tale che nel complesso tutto risulti armonico e ben congeniato: ogni cosa deve stare al suo posto, la sua funzione deve essere ben chiara e da un punto di vista puramente estetico bisogna seguire un filo logico, questo non significa necessariamente acquistare tutti gli elementi in blocco ed in coordinato, ma comunque saperli accostare trovando oggetti che stiano bene insieme, sia per ciò che concerne lo stile, che per quanto riguarda forme, materiali, dimensioni e colori.

La tendenza odierne delle case produttrici è quella di proporre linee assolutamente complete, che contemplino davvero tutto, in modo da non aver problemi di alcun tipo, ma talvolta scervellarsi nel tentativo di creare qualcosa di più personale può rivelarsi la scelta migliore.

Molto spesso si decide di uniformare almeno in parte gli accessori, optando per porta asciugamani, appendini, portarotolo ed eventualmente anche scopino della medesima linea; anche perché si tratta di elementi (quanto meno i primi tre) che nella maggior parte dei casi necessitano di bucare il muro e dunque sono per così dire più definitivi rispetto ad altri (anche se è possibile adottare quelli a pedana, ideali ad esempio se si vive in un appartamento in affitto e non si ha il permesso di forare il muro o non ci si vuole arrischiare a farlo); ma anche questi sono elementi che con un po’ di fantasia possono essere scelti più liberamente o anche abbinati ad altri (come ad esempio mensole, porta saponi, portaspazzolini o altro ancora).

Parlare in generale di materiali per quanto concerne gli accessori bagno è un po’ riduttivo perché dipende chiaramente da che tipo di accessori stiamo considerando.

Per ciò che concerne gli accessori a muro, in generale l’acciaio inox, cromato o satinato, è indubbiamente il materiale che fa da padrone soprattutto per gli appendini e i porta asciugamani; molto spesso però questo viene utilizzato in abbinamento al vetro, specie nei bagni moderni,  o anche assieme al legno, mentre per bagni dall’aria più prettamente classica, per questa categoria di oggetti, è l’ottone a far da padrone, o al limite anche il ferro battuto. Anche la plastica è gettonatissima, specie nei bagni dall’aria più sbarazzina, molto utilizzata qualora si desideri utilizzare gli accessori per dare un tocco deciso di colore all’ambiente.

Specchio grande incassato a muro su lavabo

 

Vi è poi tutta una categoria di oggetti, quella tipicamente rappresentata da portasaponi e portaoggetti da appoggio, come bicchieri e porta spazzole o spazzolini che può essere realizzata davvero con qualunque tipo di materiale: ve ne sono in plastica, in vetro, in ceramica, in legno, in acciaio, in rame, in pelle e chi più ne ha più ne metta; possono essere classici, country, rustici, vintage o modernissimi, più o meno vistosi, neutri o colorati, non c’è davvero che l’imbarazzo della scelta.

Per terminare la carrellata dei possibili accessori che possono trovar posto in un bagno ci rivolgiamo a quella categoria di oggetti che effettivamente possono esserci, così come non esserci, senza comunque in alcun modo compromettere la funzionalità e la buona riuscita del tutto.

Tra questi ad esempio gli stickers murali decorativi, che possono venir applicati su diversi tipi di superfici (dalle pareti, allo specchio, dal box doccia ai sanitari) per rendere il tutto più colorato e divertente o semplicemente per dare una sferzata di novità ad un vecchio bagno che ci ha un po’ stufato; oppure anche la bilancia pesapersone, che trova posto in molti bagni di casa, specie in quelli dove è forte la presenza femminile, ma può benissimo anche mancare (talvolta si vive meglio e più sereni senza l’ansia di dover salire sulla bilancia!).

Porta biancheria

Chi poi ha la lavatrice posizionata all’interno del bagno dovrà anche prevedere la presenza di uno o più contenitori per la biancheria sporca ed eventualmente per quella pulita da stirare; questi andranno scelti in funzione della posizione che rivestono ed ovviamente con un occhio di riguardo all’estetica. Se rimangono a vista sarà meglio optare per dei “cestoni” carini, che potranno essere moderni, magari colorati e dalle linee pulite ed essenziali, piuttosto che più tradizionali, come i cesti in vimini o in bambù; diversamente qualora restino lontani dalla vista (magari chiusi in un ripostiglio) si potrà decidere di acquistare di più spartani, ma magari più pratici (come quelli richiudibili  e leggerissimi in tela venduti all’Ikea).

Se poi in casa vi sono dei bambini bisognerà tener conto della loro presenza e pensare di lasciare davanti al lavandino quantomeno una piccola pedana, in modo che possano raggiungere autonomamente il lavandino per lavarsi mani, faccia e denti.

Molte persone infine sono solite vestirsi in bagno e per questo può essere utile contemplare la presenza di una seduta, ovviamente qualora vi sia il posto per collocarla (altrimenti anche per calzarsi le scarpe, chiudendo l’asse, ci si può tranquillamente sedere sul wc!): può trattarsi di un piccolo pouf (magari che funga anche da contenitore), piuttosto che di uno sgabello, di una sedia o di una poltroncina, tutto dipende dall’effetto visivo che si desidera ottenere e dall’utilizzo che se ne vuole fare.

Accessori bagno:: seduta, tappeto, vasi decorativi e pensili quadrati.

D’altro canto il bagno oggi non è visto più unicamente come un ambiente di servizio, ma è il luogo della casa deputato alla cura di sé e del proprio corpo, nonché spesso rappresenta una vera e propria oasi di benessere, dove rifugiarsi per rilassarsi un attimo, magari immersi in un bel bagno caldo; per questo motivo è importante attrezzarlo nella maniera migliore in modo che risulti non solo confortevole e adatto alle nostre aspettative, ma anche bello, per cui si abbia voglia di trascorrervi del tempo.

Perché ciò accada, non basta averlo progettato nel migliore dei modi, bisogna anche esser capaci di valorizzarlo, arredandolo ed attrezzandolo con gli accessori giusti, chiaramente ciascuno secondo il proprio gusto e le proprie esigenze, ma questo non è un problema perché oggi le proposte presenti in commercio sono davvero innumerevoli e riescono ad accontentare davvero tutti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSoffioni doccia
Prossimo articoloStickers per il Bagno